Sunday, March 25th, 2007...1:39 pm

Poesia “neve”

Jump to Comments

NEVE.
,,,,,,,,,,,
Silente e leggera scendi dal cielo
e mentre dorme la natura stanca,
tu cortese, col tuo mite velo,
la copri d’una veste tutta bianca;

Come, quando all’altare va la sposa
per il bel sogno della giovinezza,
nel tempo bello che par tutto rosa,
nel tempo bello che non c’e` tristezza.

Pur se con il freddo geli il cuore,
e se per esso c’e` anche chi muoia,
perche` il tuo limpido candore
oltre a portar dolore, porta gioia?

Vedo bambini che vanno giocando,
con ogni salto grazioso e lieve,
pien d’allegria e dal freddo tremando,
tiran per l’aria palle di neve.

Vedo volti di giovan donzelle
che stanno a guardar d’insu` la soglia;
son cosi` tutte pensierose e belle,
saper loro pensieri avrei gran voglia.

E vedo in gente dall’eta` avanzata,
sguardi profondi di riflessione;
Agli occhi lor s’ accende una vampata:
fuoco di paglia… fuoco d’illusione,

ma rivivon, per un’istante ancora,
i bei momenti della fangiullezza;
istanti brevi fin quando allora,
la cruda realta` il sogno spezza.

Cade neve! La terra ti accolga!
Offri come dono il bianco manto,
che alla mente l’oblio distolga
e ricorda momenti di rimpianto.

Cade ad allietare i bambini,
non importa se porti delle pene;
porta ricordi lontani e vicini,
di` al mondo che c’e` il male e il bene.

(SP a 16 anni)

Leave a Reply