Wednesday, April 25th, 2007...11:15 pm

Poesia”Il mio domani”

Jump to Comments

Novella luce varca l’orizzonte,
e di un rosa pallido indora
l’irta cima d’ogni alto monte.
Il ciel si desta e si ristora;
e Natura con amor  invita
alla dolce fonte della vita.

Un fascino mi ferve nelle mani,
e se potrei alzarli al firmamento,
per l’ansia di conoscere il domani
il sole spingerei rapido e contento
il ciel mirerei di stelle adorno,
che passi presto a portar il giorno;

quel giorno che il cuore tanto anela,
di saper che sara`, ora per ora:
veder la realta` che si rivela,
per appagar l’ansia che mi accora.
Me, spettatore alla mia stessa scena,
nell’attesa che il fin mi rasserena…

…se il pensier mio rimanga vano
non varcando il limite estremo
del pensier, del concetto Umano;
a volte son sicuro a volte temo,
perche` oltre quel limite e` divino,
dov’ io son solo un atomo meschino.
(SP a 16 anni).


Google Ads are honestly helpful, use-it !

Leave a Reply